26.06.2017

AMBIENTE

Elementari ragioni di trasparenza, oltre che di risparmio per i cittadini, devono suggerire al Comune:

a) di intraprendere se del caso la via contenziosa al fine di ottenere la gestione diretta del collettore Rifiuto e del collettore Settentrionale, con beneficio economico di centinaia di migliaia di euro per i condomini e i proprietari di immobili siti nel Comune di Piacenza, oggi costretti a pagare il contributo di bonifica;

b) di riconoscere, sulla base degli atti e della tradizione secolare in essere, che la proprietà dei rivi urbani sottostanti la città di Piacenza e già costituenti la rete fognaria cittadina appartiene, nel loro sedime, del Comune di Piacenza.

(dal programma di PATRIZIA BARBIERI)