SANTA MARIA DI CAMPAGNA

Liberali Piacentini, dopo la Salita la cioccolata dei frati

Una numerosa delegazione dell’Associazione Liberali Piacentini Luigi Einaudi ha compiuto nei giorni scorsi la Salita al Pordenone in Santa Maria di Campagna, potendo ammirare gli affreschi dell’artista friulano in cupola e nelle cappelle di Santa Caterina d’Alessandria d’Egitto e della Natività o dei Magi. Tra i presenti, il presidente onorario dell’Associazione Corrado Sforza Fogliani e il presidente Antonino Coppolino.
Al termine della visita il gruppo dei Liberali Piacentini si è trasferito nel Convento, dove è stata servita la cioccolata dei frati. Come già riportato sul numero di Bancaflash di aprile, alla fine del ‘600 intorno alla gustosa bevanda si consumò una disputa, fra teologia e medicina, che molto scaldò gli animi: doveva ritenersi che la cioccolata rompesse il digiuno eucaristico oppure no? Il capofila degli anticioccolatisti (che ebbero la meglio) fu il cavaliere Francesco Felini, piacentino e medico dei Farnese.