10 febbraio, “Giorno del ricordo” per le vittime delle foibe

L’Associazione dei Liberali Piacentini Luigi Einaudi commemora il “Giorno del ricordo”, che si celebra il 10 febbraio di ogni anno, istituito con la legge n. 92 del 30 marzo 2004, che vuole conservare e rinnovare “la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo degli istriani, dei fiumani e dei dalmati italiani dalle loro terre durante la seconda guerra mondiale e nell’immediato secondo dopoguerra (1943-1945), e della più complessa vicenda del confine orientale”, caduta per troppi anni in un inaccettabile e colpevole silenzio. La data prescelta è il giorno in cui, nel 1947, furono firmati i trattati di pace di Parigi, che assegnavano alla Jugoslavia l’Istria, il Quarnaro e la maggior parte della Venezia Giulia, in precedenza facenti parte dell’Italia, in seguito all’avanzata dell’esercito di Tito.